Inaugurato a Malpensa il maxi hub logistico Dhl

110 milioni di Euro per il più innovativo impianto del gruppo nel mondo, capace di gestire 38 mila pezzi l'ora

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Dhl Express Italy ha inaugurato il suo nuovo hub logistico all'aeroporto di Malpensa. Un investimento da 110 milioni di Euro per un impianto, il più innovativo del gruppo nel mondo, capace di gestire 37 voli al giorno e oltre 38 mila pezzi l'ora. Con i suoi 110 milioni di Euro di investimento, Malpensa rappresenta un terzo degli investimenti in Italia di Dhl Express Italy pari a circa 350 milioni di Euro e che riguarderà i prossimi tre anni: quarto hub a livello europeo, si aggiunge a Lipsia, East Midlands in Gran Bretagna e Bruxelles, ed è stato realizzato nel pieno rispetto delle più recenti linee guida del gruppo Deutsche Post Dhl per le nuove realizzazioni, ispirate a sostenibilità, sicurezza, efficienza. Nell'impianto già oggi lavorano 900 addetti tra diretti e indiretti, che nei periodi di picco, potranno crescere di un ulteriore 10%.

"Malpensa è il fiore all'occhiello dei nostri investimenti in Italia, che non si fermano qui", spiega l'ad Dhl per l'Italia Nazzarena Franco - In questo momento, non c’è nulla di più avanzato nel mondo, tra tutte le basi logistiche di Dhl, del nuovo hub di Malpensa. Un vero prodigio della tecnologia applicata al mondo della logistica e delle spedizioni. Con una superficie totale di 55 mila metri quadrati e un sistema di smistamento automatizzato lungo 6 chilometri, l’hub di Malpensa darà impiego stabile a circa mille persone, di cui 500 assunte nell’ultimo anno. A regime, sono previsti 30 voli giornalieri".

La nuova struttura è in grado di garantire il flusso delle merci da e per l’Italia attraverso gli aeroporti nazionali di Ancona, Pisa, Napoli, da e per l’Europa con transito su Lipsia, Bruxelles, Parigi, Barcellona, Vitoria, Londra, East Midlands, Colonia, Zagabria, Atene, Budapest e Salonicco, da e per fuori Europa su Bahrain e Seul. L’ultima tratta in ordine di tempo ad essere stata aperta lo scorso 17 novembre è il collegamento con Cincinnati negli Stati Uniti con voli giornalieri dal martedì al sabato. Trentasette i voli al giorno, oltre 180 ogni settimana, operati con una flotta moderna tra cui gli Airbus 330 con una capacità di carico fino a 50 tonnellate. Fino ad oggi sono stati oltre 3200 i voli di Dhl Express su Malpensa. Dallo scorso 30 dicembre, Dhl Express Italy gestisce dall’hub di Malpensa la consegna dei vaccini anti covid-19 e la loro distribuzione al sistema sanitario regionale e nazionale.

"È stato il mio obiettivo all'inizio per tanti anni, ancora non siamo riusciti per le caratteristiche del territorio. Ma siamo sicuri che con la nostra caparbietà riusciremo a fare anche Fiumicino", ha sottolineato Alberto Nobis, ceo Europe di Dhl durante la cerimonia, a cui ha preso parte anche il presidente della Lombardia, Attilio Fontana. "Malpensa ha dimostrato la strategicità della sua esistenza nonostante non abbia avuto aiuti e anzi ha ricevuto soltanto tentativi di bloccarla. Anche il nuovo investimento di Dhl è la prova che Malpensa è fondamentale per il futuro del Paese: credo che si debba riconoscere la sua importanza e si debba lavorare tutti per riprendere il percorso di crescita e successo".

L'hub di ultima generazione (la cui progettazione è stata curata da Progetto CMR, Fives Group, Johnson Controls Italy, Itinera, Rapiscan e Saco) si snoda per 4 chilometri con la capacità di gestire oltre 38.000 pezzi all’ora in entrata e in uscita, distribuendoli ad una velocità di 2,7 metri al secondo per i pacchi e 1,85 metri al secondo per le buste, sulle 150 porte di attracco dei mezzi di cui è dotato l’impianto, che si estende su una superficie complessiva di 55mila metri quadri. Qui sono gestiti tutti i settori industriali serviti da Dhl Express, dal manifatturiero al lusso, dall’e-commerce all’automotive, al chimico, all’aeronautico.

"Chi decide di investire e andare avanti a mantenere gli impegni assunti crede nell'Italia e all'aeroporto di Malpensa - sottolinea il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, in un videomessaggio per la cerimonia di inaugurazione - Questa iniziativa risponde ai desiderata rispetto alla sostenibilità ambientale ed energetica. In un contesto di grande difficoltà che ha riguardato il trasporto cargo e aereo, in Europa e in Italia, anche se Malpensa paradossalmente è quella che ha pagato meno, questo è uno spiraglio di luce".

Grazie a Dhl e con Dhl anche il business cargo di Malpensa sta conoscendo un inatteso rilancio, che lo sta rapidamente spingendo verso i livelli pre covid, secondo quanto riportato da Ilsole24ore.com. "Nel primo bimestre del 2021, la cargo city di Malpensa ha movimentato oltre 102 mila tonnellate di merce, tra import ed export, con una crescita del 34% sullo stesso periodo dell’anno precedente - sottolinea Armando Brunini, amministratore delegato di Sea, la società di gestione degli aeroporti milanesi - Questo forte aumento è causato dal boom del commercio elettronico, dal materiale sanitario richiesto dalla pandemia, dall’incremento di traffico di Dhl, grazie alla nuova piattaforma logistica e anche dei voli di Amazon». Secondo Brunini questa tendenza continuerà per il resto dell’anno".