Alfa Romeo ufficializza la sua prima vettura elettrica

Ancora mistero sul modello che verrà scelto

Ferrovie dello Stato ItalianeFerrovie dello Stato Italiane

Fattore E: l’elettrico affascina l’intero settore automobilistico, senza alcuna eccezione tra i principali brand delle quattro ruote. Ne è un chiaro esempio quanto dichiarato da Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato di Alfa Romeo, secondo cui nei prossimi anni verrà lanciato sul mercato il primo modello del “biscione” con alimentazione completamente elettrica. L’ad ne ha parlato nelle ultime ore, più precisamente nel corso di una videoconferenza con la stampa dalla nuova sede del Gruppo che si trova a Torino (Via Plava). Quali sono le intenzioni della compagnia piemontese da questo punto di vista? Lo storico marchio vuole pensare in grande: per il momento non sono stati forniti molti dettagli sul veicolo, ma la certezza del lancio è stata assicurata. Imparato ha anche aggiunto come Alfa Romeo sarà impegnata a sfruttare la tecnologia che è stata messa a disposizione dal Gruppo Psa. Di conseguenza, tutti i modelli della gamma futura dovranno essere presentati almeno con una versione elettrificata. L’annuncio dell’amministratore delegato non poteva non scatenare un dibattito appassionato e già si stanno rincorrendo delle voci per comprendere quale potrebbe essere la vettura maggiormente indiziata in tal senso. Le indiscrezioni sono diverse, la prima auto 100% elettrica di Alfa Romeo potrebbe essere Brennero, il Suv che sta per essere prodotto negli stabilimenti polacchi, nello specifico a partire dal 2023. In alternativa, si parla molto della futura Giulietta per quel che riguarda l’alimentazione “green”, un modello che non è stato ufficializzato e che potrebbe fare il suo debutto tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024. Di certo c’è soltanto che si punterà su un maggiore rispetto ambientale, con la prospettiva di vedere nei prossimi anni altri esemplari con questo marchio che verranno interessati dalla stessa "rivoluzione".