info

directions_carFusione ancora più vicina tra Psa e Fsa. Nozze entro il primo trimestre 2021

I francesi cederanno il 7% di Faurecia prima del closing

Stellantis, la nuova società che dovrebbe nascere dalla fusione tra il gruppo francese Psa e quello italoamericano Fca (e che creerebbe il quarto gruppo automobilistico al mondo) si avvicina alla meta. Un altro passo in avanti alla conclusione dell'accordo è stato portato a casa ieri con la firma da parte dei rispettivi consigli di amministrazione del progetto di fusione transfrontaliera relativo alla combinazione dei due gruppi. Le parti prevedono che l'operazione sia perfezionata entro la fine del primo trimestre 2021 subordinatamente alle consuete condizioni di closing previste dal Combination Agreement. I due cda hanno aggiunto un altro tassello per arrivare velocemente alla conclusione e "concordato di consentire" al costruttore francese "di cedere fino ad un massimo di circa il 7% del capitale di Faurecia precedentemente al perfezionamento della fusione e di adottare eventuali altre misure (ad eccezione di ulteriori cessioni di azioni) ritenute necessarie a garantire che Stellantis non acquisisca il controllo di Faurecia, in linea con quanto previsto nel Combination Agreement originario. Faurecia è la società di componentistica controllata dal gruppo francese. "Si prevede - hanno spiegato i due gruppi in una nota - che questo possa facilitare l'ottenimento delle necessarie approvazioni normative relative alla fusione". Le parti sulla base degli accordi presi prevedono che la fusione sarà completata entro la fine del primo trimestre del 2021, alle condizioni previste dal loro accordo.