Debutta in Cina il treno che raggiunge i 600 chilometri orari

A levitazione magnetica: il progetto risale a 5 anni fa

Nuovo e soprattutto velocissimo. Un convoglio ferroviario a levitazione magnetica è stato presentato nelle ultime ore in Cina, per la precisione nella città costiera di Qingdao, nella parte orientale del Paese asiatico. Il mezzo è appena uscito dalla linea di produzione e può raggiungere una velocità pari a 600 chilometri orari, tanto da essere il veicolo più rapido al mondo in questo momento. L’innovativo sistema di trasporto ha fatto il suo debutto pubblico nella località dell’ex impero celeste, un evento che era molto atteso perché già da qualche tempo si conoscevano le caratteristiche principali del treno.

Si tratta di quella che è l’ultima svolta dal punto di vista scientifico e tecnologico della Cina, Paese in cui il trasporto ferroviario ha avuto un impulso impressionante. La China Railway Rolling Stock Corporation ha spiegato meglio l’evoluzione futura del settore. Pechino sta infatti padroneggiando con maestria una serie di tecnologie di ingegneria dei treni a levitazione magnetica ad alta velocità, tra cui integrazione del sistema, produzione di veicoli, alimentazione di trazione, binari e controllo dei trasporti e delle comunicazioni. Il progetto risale comunque già a qualche anno fa.

La prima apparizione è stata ottobre 2016, quando il progetto Magnetic Levitation Trains cominciò a svilupparsi con un prototipo accattivante e la velocità pari a 600 chilometri orari sbandierata fin da allora con grande entusiasmo. Il test condotto con successo che ha suggerito la potenzialità del convoglio risale al giugno del 2020, quindi un anno fa esatto. Gli ingegneri hanno completato l'integrazione del sistema di trasporto a levitazione magnetica con un treno di cinque carrozze. A questo punto il treno diventerà una interessante soluzione di viaggio per quelle tratte che arrivano fino ad un totale di 1.500 chilometri, da coprire con tempi rapidi e convenienti.