info

cancel

trainCina, il treno superveloce è realtà

Presentato a Chengdou il primo maglev: va a 620 chilometri orari

Ferrovie dello Stato Italiane

La Cina presenta il prototipo di treno maglev superveloce, il treno che fluttua. È stato presentato oggi a Chengdu, nella Cina sudoccidentale il prototipo di locomotiva basata su tecnologia di superconduttività ad alta temperatura - il sistema Hts, High-temperature superconductors - a lievitazione magnetica. Con un investimento di 60 milioni di yuan (circa 475 milioni di Euro), il progetto maglev è stato sviluppato congiuntamente dall'Università Jiaotong del Sud-Ovest, China Railway Group e Crcc, China railway construction corporation.

Secondo l'Università Jiaotong del Sud-Ovest, che ha partecipato alla progettazione del treno, il maglev sviluppato in Cina vanta una velocità progettata di 620 chilometri orari. Per poter sperimentare il nuovo treno è stata anche realizzata una linea di 165 metri. Alla cerimonia di presentazione, la locomotiva lunga 21 metri è stata vista fluttuare lentamente lungo il binario.

"Anche se la teoria suona bene, tutti, in passato, vedevano la tecnologia maglev HTS come un giocattolo da laboratorio. Questo in mancanza di prove in situazione reale", spiega Deng Zigang, vice direttore del centro di ricerca dell'università per il trasporto maglev ad altissima velocità in tubi a bassa pressione. Rispetto ad altre tecnologie a levitazione magnetica, la tecnologia HTS, è più adatta al concetto futuristico di trasporto superveloce in tubi sottovuoto: con questa nuova tecnologia, secondo gli esperti, i treni potrebbero raggiungere velocità superiori a 1.000 chilometri orari.