info

cancel

directions_boatRoyal Caribbean cerca volontari per crociere simulate anti-covid

I test serviranno a capire l'efficacia delle misure sanitarie

Fincantieri

Scherzo? Trovata pubblicitaria? Niente di tutto questo, l’ultima decisione presa da Royal Caribbean, compagnia di navigazione attiva nel settore delle crociere, è seria come non mai. Online non si parla d’altro che della ricerca avviata dalla società americana che ha come fine il "reclutamento" di volontari disposti a prendere parte a una crociera senza spendere un centesimo. Il motivo dell’offerta di un viaggio gratis è presto detto: queste persone dovranno testare e sperimentare le misure anti-covid 19 che sono state approntate dalla stessa Royal Caribbean e che saranno fondamentali per l’operatività futura. Il settore crocieristico è attualmente in grave difficoltà e con questa proposta si cerca di superare l’esame a cui il Center for disease control and prevention degli Stati Uniti sottopone le compagnie del comparto.

C’è un certo ottimismo per quel che concerne il 2021 e la ripresa delle crociere, nonostante i protocolli e i regolamenti debbano cambiare in maniera inevitabile. Le norme dovranno infatti essere più severe e rigide, in particolare per le dotazioni a bordo delle navi e per i comportamenti da tenere per far fronte all’emergenza sanitaria. Ecco perché i viaggi saranno d’ora in poi simulati, ma quali volontari sta cercando esattamente il Gruppo? Si sta parlando di viaggiatori che abbiano almeno 18 anni e che dovranno sottoporsi a una serie di test ed esercitazioni molto accurate. C’è anche un modulo online che si può compilare e che permette di entrare in lizza per far parte dei passeggeri da chiamare in causa nel corso delle prossime settimane.