info

Transport press agency

trainFs incontra vertici colombiani per parlare di infrastrutture

Focus su metropolitana di Bogotà

I rapporti economici tra Italia e Colombia non potevano essere più solidi come in questo momento e questa collaborazione sempre più stretta è stata sottolineata nelle ultime ore da Gianfranco Battisti, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato che ha incontrato i rappresentanti governativi del Paese sudamericano a Roma. L'ad si è anche confrontato con Gloria Isabel Ramirez, ambasciatore colombiano nel nostro territorio nazionale. Le discussioni hanno riguardato soprattutto il recente approdo di Fs a Bogotà dopo l'aggiudicazione di una importante commessa per la realizzazione della metropolitana in questa città tramite la società ingegneristica Italferr (vedi notizia collegata).

Secondo Ramirez, l'arrivo del Gruppo in Colombia non può che essere accolto con favore se si tiene conto dei nuovi posti di lavoro da creare; il meeting romano non è stato casuale, visto che dal 7 al 9 ottobre 2020 ci sarà il "Colombian investment summit", appuntamento internazionale che individua gli investimenti infrastrutturali nello Stato latino americano. 

La metropolitana è stata descritta nel corso dell'incontro come il principale progetto del mercato colombiano, oltre che una iniziativa di grande richiamo internazionale per quel che riguarda il trasporto pubblico. Non si tratta nemmeno dell'unica presenza di Fs in questi luoghi, visto che ha preso parte insieme ad Anas (Azienda nazionale autonoma delle strade) e altre società alla realizzazione di 3 mila chilometri di strade. Nel caso di Bogotà, invece, la costruzione della linea metro è in programma per il 2028.