info

Transport press agency

trainFerrovie dello Stato, ad Battisti annuncia 140 miliardi di investimenti

Molti progetti in programma per la Tav al Sud

Nel corso della giornata di ieri, martedì 6 ottobre 2020, l’ad del Gruppo Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, è intervenuto nel corso del “Forum Made in Italy” per parlare del futuro dell’azienda. In particolare, è emerso come ci saranno 140 miliardi di Euro per quel che riguarda i prossimi investimenti e che fungeranno da leva per il rilancio economico del Paese. Gran parte di questi progetti, come sottolineato da Battisti, sono pianificati da tempo e ce ne saranno altri per venire incontro alle principali esigenze infrastrutturali, non soltanto quelle fisiche ma anche quelle di tipo digitale. 

Il covid-19 ha imposto dei rallentamenti a qualsiasi settore, anche se Ferrovie dello Stato si è impegnata a stringere rapporti solidi con moltissimi Paesi stranieri, in primis Spagna, Gran Bretagna, Germania e Grecia, senza dimenticare la creazione di valore in Asia e negli Stati Uniti. I numeri illustrati dall’amministratore delegato sono eloquenti: il Gruppo opera in 60 Nazioni diverse e con 71 società, il che significa che la visibilità è ampia e si può sfruttare il vantaggio dal punto di vista competitivo. 

Inoltre, Battisti ha ricordato come l’Italia sia la terza potenza europea nell’ambito dei trasporti, subito dopo Francia e Germania, dunque si può fare ancora molto in termini di competitività. Come verranno investiti i miliardi citati in precedenza? Circa 2,2 miliardi di Euro riguarderanno l’alta velocità della Sicilia, senza dimenticare il progetto per allungare la linea Tav Salerno-Reggio Calabria tramite un prolungamento dell’asse Torino-Salerno, a conferma del grande spazio da riservare al Mezzogiorno.