info

Transport press agency

trainFs vince gara in Colombia per metrò di Bogotà

I lavori saranno supervisionati da Italferr e Metropolitana milanese

Il Gruppo Fs Italiane si è aggiudicato una importante e strategica commessa in Colombia, per la precisione quella della metropolitana di Bogotà. Italferr, società ingegneristica che è parte integrante di Fs, potrà supervisionare i lavori relativi alla Linea 1 di questa infrastruttura di cui si parla dagli anni Cinquanta del secolo scorso e la cui costruzione dovrebbe partire nel 2028. Il contratto che riguarda la Metro de Bogotá ha un valore complessivo di 50 milioni di Euro e l’aggiudicazione è avvenuta nell’ambito del Consorzio Supervisor Plmb di cui fa parte la stessa Italferr (la quota è pari al 25%).

Il progetto è piuttosto ambizioso, visto che si sta parlando di una metropolitana lunga 24 chilometri e dotata di 16 stazioni: la gara è gestita dalla Banca Mondiale e fa parte di un progetto ancora più ampio del valore totale di 4,3 miliardi di dollari. La società di ingegneria è già attiva per la costituzione di una filiale nel Paese sudamericano, la terza in assoluto in questa parte del mondo per Italferr (le altre due si trovano in Argentina e in Perù). La commessa prevede la supervisione dei lavori e la verifica dell’adempimento degli obblighi contrattuali per quel che riguarda gli investimenti del progetto principale.

Un’altra azienda coinvolta nella progettazione della metropolitana di Bogotà è Mm (Metropolitana milanese), la quale è controllata al 100% dal Comune di Milano. Italferr sta confermando il proprio interesse nei confronti di questo tipo di trasporto, dopo la commessa che ha riguardato la linea peruviana di Lima, senza dimenticare la supervisione dei lavori nelle città industriali dell’India Agra e Kanpur.

my_locationWhere