info

cancel

directions_carAmazon crede nella guida autonoma con la navetta Zoox

I primi prototipi sono stati lanciati 6 anni fa

Amazon è sempre in prima fila nel cercare di proporre qualcosa di innovativo e tecnologico. Il colosso dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos sta investendo con convinzione e decisione nel settore automobilistico: l’acquisizione di Zoox, poi, fa ben capire quello che ci potrebbe attendere in futuro, visto che si sta parlando di una compagnia che è specializzata nello sviluppo di auto a guida autonoma. I primi prototipi risalgono a sei anni fa e adesso finalmente si conosce nel dettaglio la versione definitiva di quello che si chiama tecnicamente "robotaxi". Il mezzo è stato pensato per trasportare le persone e corrisponde a una navetta. La lunghezza è pari a 3 metri e 63 centimetri, mentre la forma della carrozzeria ricorda molto i modelli che son stati sviluppati da società concorrenti nel corso egli ultimi anni. Zoox viene identificata come una macchina al livello 5 della guida autonoma e non è provvisto di sterzo e nemmeno di pedali.

I passeggeri possono persino sfruttare delle postazioni di ricarica wireless per il loro smartphone, senza dimenticare lo schermo che mostra il tragitto, e la musica che viene diffusa nell’abitacolo. L’illuminazione a led rende il tutto ancora più moderno, per non parlare dell’esperienza di viaggio che viene giudicata più che confortevole. Un’altra caratteristica interessante e che vale la pena approfondire è quella del frontale e del posteriore che sono speculare, senza alcuna differenza: questo vuol dire che la marcia può essere invertita in ogni momento e senza il bisogno che sia necessaria una manovra particolare o faticosa. Infine, va aggiunto il dettaglio non certo secondario che i due motori elettrici della navetta Zoox, uno per asse, sono alimentati un pacco batteria di complessivi 133 kWh (posizionato sotto i sedili), che garantisce 16 ore di autonomia, e consentono al mezzo di raggiungere una velocità massima di 120 km/h.