info

cancel

directions_carUn 2020 da record per Peugeot in Italia

Il marchio ha fatto registrare ottime quote di mercato

Urbeaero

Il settore automobilistico ha vissuto un anno a dir poco complicato dal punto di vista economico e finanziario a causa della crisi innescata dalla pandemia da coronavirus. Ci sono però brand che si sono ben comportati, come ad esempio Peugeot, marchio francese che ha registrato numeri importanti per quel che riguarda il mercato italiano. La reazione è stata forte e immediata, tanto è vero che le vendite di vetture nel nostro Paese hanno permesso di raggiungere una quota di mercato da record, vale a dire superiore ai 6 punti percentuali. Il discorso vale per le auto private e per i veicoli commerciali. In aggiunta, c’è stata un’accelerazione importante a partire dalla scorsa estate, per la precisione fino a dicembre è stato sfiorato un interessante 7%. Si tratta di una base di partenza di non poco conto per quel che concerne il 2021, anno che dovrà dunque essere caratterizzato da nuovi e ambiziosi numeri.

Confrontando quanto fatto dal marchio Psa (Gruppo che ha appena dato vita alla fusione con Fca, operazione che ha portato alla costituzione di Stellantis) nel corso del 2019, è stata conquistata una percentuale superiore al 5,9%, grazie in particolare alle circa 82 mila vetture che sono state messe in vendita nel corso dei dodici mesi appena descritti. Salvatore Internullo, direttore di Peugeot Italia, ha descritto nel dettaglio il 2020 della compagnia transalpina nel nostro territorio: "L’anno è stato complicato per tutti. Stiamo ancora vivendo una crisi che sta generando una forte contrazione dei volumi e che sta danneggiando tutta la filiera automotive. In questo contesto, Peugeot ha realizzato nel 2020 una quota di mercato record, grazie a una gamma di prodotti estremamente moderna che sta aprendo la strada ad una nuova rivoluzione della mobilità in grado di anticipare le esigenze degli italiani, anche in ambito LEV, dove Peugeot in questi mesi ha già raggiunto importanti risultati".