info

directions_carStellantis, l'8 marzo la prima assemblea

In agenda la distribuzione di azioni Faurecia e di un dividendo da 300 milioni. Alla notizia il titolo affonda

Anas Anas

La vita della neonata Stellantis, la fusione tra Fca e Psa, comincia a prendere forma. Il quarto gruppo mondiale dell'automotive ha annunciato, infatti, di aver pubblicato l'avviso di convocazione dell'Assemblea straordinaria degli azionisti per l'8 marzo 2021 a partire dalle 14 (ora italiana). Lo scopo dell'incontro, che si terrà da remoto vista la necessità di proteggere la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti da eventuali contagi covid, è la distribuzione massimo 54.297.006 azioni ordinarie Faurecia e la distribuzione di un dividendo 308 milioni di Euro, proventi ricevuti da Peugeot per la vendita di azioni ordinarie di Faurecia nell'ottobre 2020.

L'avviso, l'ordine del giorno e le note esplicative dell'assemblea di Stellantis, oltre ad altri materiali, insieme elle istruzioni per votare e inviare domande prima della riunione e per seguire l'assemblea a distanza, sono disponibili nella sezione Investors del sito web di Stellantis.

Faurecia è uno dei maggiori produttori di componentistica per automobili del mondo: controllato da Stellantis, ha la sede a Nanterre, in Francia e annovera tra i clienti il gruppo Volkswagen, Renault, Nissan, Ford, General Motors, BMW, Daimler, Stellantis, Toyota e Hyundai-Kia.

Piazza Affari, ieri non ha preso bene la notizia dell'assemblea, o meglio della distribuzione di azioni Faurecia e della liquidità da oltre 300 milioni di cui abbiamo parlato sopra, che, secondo Equita Sim, verranno distribuiti entro metà marzo. Il titolo, ieri, ha lasciato sul terreno un pesante 4,6%, anche se gli analisti di Intesa Sanpaolo parlano di una notizia attesa ma positiva, visto che la stessa conferma la forte esecuzione di Stellantis nel completare i passi finali dell'accordo di fusione. Gli stessi analisti si aspettano che la distribuzione della quota di Faurecia sia finalizzata entro la fine del primo trimestre di quest'anno.

Ancor prima di marzo però gli azionisti di Stellantis saranno remunerati lautamente già nei prossimi giorni: venerdì 29 gennaio è, infatti, previsto il pagamento straordinario di 1,84 Euro per azione che ai prezzi attuali del titolo offre un rendimento di circa il 14,5%. Soldi pesanti a cui ne seguiranno altri, visto che gli analisti di Banca Akros non escludono che Stellantis potrebbe decidere di pagare un altro dividendo da 1 miliardo di Euro in futuro. Una decisione che, a detta degli esperti, sarà presa in base alle performance e alle prospettive sia di Fca che di Psa, ma Banca Akros crede che siano buone le premesse per un'ulteriore distribuzione di dividendi.

Si guarda così anche all'appuntamento del 3 marzo, quando saranno diffusi i conti di Fca e di Psa riferiti all'esercizio 2020. Gli analisti di Kepler Cheuvreux, società europea indipendente di servizi finanziari specializzata in servizi di ricerca, non escludono che in tale occasione siano resi noti anche dei dati pro-forma completi per Stellantis che dovrebbero permettere al broker di rifinire le sue stime sul gruppo.