Press
Agency

Piattaforma nazionale: inserite colonnine riservate a PA

Nuova area destinata a Pubbliche amministrazioni, Regioni, Provincie e Comuni

Introdotte sulla mappa interattiva le colonnine di ricarica per veicoli elettrici dedicate alla Pubblica amministrazione. È questa la nuova funzionalità presente nella Piattaforma unica nazionale (Pun) che raduna i dispositivi di rifornimento di auto a batteria. Conseguentemente, è stato aggiornato il manuale dell'utente che presenta ora una specifica sezione dedicata. 

L'aggiornamento è disposto dal ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica, (Mase), guidato da Gilberto Pichetto Fratin, e dalla società Gestore dei servizi energetici (Gse) guidata dall'amministratore delegato Vinicio Mosè Vigilante, una costola del ministero dell'Economia e delle finanze (Mef) che svolge un ruolo centrale nell'incentivazione economica dell'uso delle fonti rinnovabili in Italia e che promuove l'efficienza energetica e la sostenibilità energetica. 

La Piattaforma unica nazionale (Pun) presenta adesso una nuova area riservata a Pubbliche amministrazioni, Regioni, Provincie e Comuni. Tramite questa sarà possibile accedere a mappe interattive, in costante aggiornamento, che forniscono dati e statistiche utili per visualizzare lo stato di avanzamento dei punti di ricarica, mappare la diffusione di auto elettriche, nonché lo stato di sviluppo della rete di ricarica nazionale.

Suggerite

Il settore della micromobilità in sharing è a rischio?

"I dati dimostrano che monopattini non necessitano obbligo casco"

Il futuro della mobilità in sharing in Italia rischia un forte ridimensionamento. Dopo l’approvazione alla Camera dei deputati lo scorso 27 marzo, il DdL 1086 sul nuovo Codice della strada, in caso di... segue

Tensioni sui dazi auto cinesi (2)

Bruxelles: "Garantiremo concorrenza leale"; Cina: "Difenderemo nostri interessi legittimi"

Le reazioni globali non si sono fatte attendere. La decisione della Commissione europea di aumentare dal 4 luglio i dazi (fra il 7,4% ed il 38,1%) sulle auto elettriche prodotte in Cina ha alimentato le... segue

Primo sì di Bruxelles su dazi per auto cinesi

Nuove tariffe comprese fra 7,4% e 38,1%

L'importazione in Europa di auto elettriche prodotte in Cina dal 4 luglio potrebbe costare molto più cara. È quanto ha deciso nelle scorse ore la Commissione europea, disponendo l'applicazione di nuovi d... segue