Auto. Quantum Group pronta ad acquisire Lamborghini

Dopo 23 anni potrebbe terminare dipendenza da Volkswagen

Il futuro del Gruppo automobilistico Lamborghini potrebbe tingersi dei colori rosso e bianco, gli stessi della bandiera della Svizzera. È di nazionalità elvetica, infatti, la holding che avrebbe deciso di proporre un’acquisizione del celebre brand delle quattro ruote. La trattativa riguarda Quantum Group, il quale ha sede a Zurigo e che si sarebbe fatto avanti con Volkswagen che controlla appunto Lamborghini. Si sta parlando di un’offerta economica pari a 7,5 miliardi di Euro, con tanto di lettera di intenti, anche se per il momento mancano le ufficialità e si tratta di indiscrezioni. Come si è venuti a conoscenza del negoziato? Secondo quanto rivelato da Autocar, che ha avuto accesso esclusivo alle carte, Quantum Group AG è rappresentata nell’offerta di acquisizione per Lamborghini da Rea Stark, il co-fondatore di Piëch Automotive, marchio che al Salone di Ginevra 2019 ha fatto debuttare la Piëch Mark Zero GT elettrica.

Quantum vorrebbe acquisire Lamborghini al 100%, senza tralasciare alcun dettaglio, in particolare l’importante e principale sede produttiva di Sant’Agata Bolognese. Dal canto suo Volkswagen conosce a fondo le carte ed in questi giorni starebbe valutando il da farsi, in particolare il modo più giusto di comportarsi. Non si tratta però delle uniche intenzioni di Quantum Group per quel che concerne i prossimi anni. L’obiettivo è quello di intavolare le operazioni future con la casa di Wolfsburg, in primis la condivisione della proprietà intellettuale, senza dimenticare la tecnologia delle vetture elettriche e la realizzazione di un Advanced Automotive Innovation Center in Bassa Sassonia per fabbricare batterie e celle. Dopo oltre due decenni di dipendenza da Volkswagen, Lamborghini sarà davvero pronta per una nuova proprietà? Di sicuro è ancora presto per dirlo, ma la suggestione sta diventando molto forte.