Press
Agency

Marc Lichte: l’auto del futuro è una lounge per viaggiare in prima classe

Intervista a Marc Lichte, Responsabile del Design Audi, sul futuro dello stile dei quattro anelli e della mobilità individuale

Quali sono gli orizzonti del design automotive? Una domanda resa sempre più attuale dalla crescente diffusione dei modelli elettrici. Per alcuni, le nuove vetture Bev costituiscono la massima espressione dello stile, mentre altri ne considerano troppo "tradizionali" le forme. Marc Lichte, Responsabile del Design Audi, ha un’idea chiara a riguardo. Negli ultimi mesi, insieme al proprio team, ha osservato e interpretato il cambiamento in atto. Le innovazioni tecnologiche attuali e attese a breve termine consentono di ripensare radicalmente il design dell’auto, proiettandolo nel futuro. Di seguito la sua intervista.

Non sono ancora trascorsi sei mesi dal lancio di Audi e-tron Gt, vettura che lei ha definito "l’auto più bella che abbia mai disegnato". Cosa possiamo aspettarci in futuro? 

"Siamo solo all'inizio. Il futuro sarà rivoluzionario. La mobilità elettrica ha cambiato radicalmente la progettazione e la produzione delle vetture. E altrettanto avverrà per il design. Già oggi, il punto focale di un’auto non è più la sezione anteriore, sede tradizionale del motore termico, bensì il pacco batteria collocato tra gli assali. Non solo, la guida autonoma – prevista in un futuro ormai prossimo – e la radicale digitalizzazione delle auto renderanno possibili libertà stilistiche sinora impensabili che rivoluzioneranno le forme dell’automobile come oggi comunemente intesa. Viviamo una transizione epocale, parificabile a quando le carrozze con i cavalli vennero sostituite dalle vetture con il motore a scoppio".

Ci attende una straordinaria sfida tecnica. Concretamente, quali aspetti cambieranno a livello di design?

"Per dare un’idea dell’entità dell’evoluzione in corso, negli ultimi 135 anni, ovvero da quando l’auto è stata inventata, abbiamo disegnato le vetture seguendo un processo dall'esterno verso l'interno. Alla base di ogni progetto abbiamo posto il posizionamento del modello e le principali ragioni d’acquisto dei Clienti, definendo le linee della carrozzeria in primis e progettando gli interni solo in una fase successiva. Ora questo processo viene radicalmente rivisto.

La guida autonoma ha scardinato un principio sinora apparentemente immutabile: in futuro, il guidatore non dovrà più tenere costantemente le mani sul volante. Il conducente e i passeggeri godranno di nuove libertà e possibilità: lavoro, intrattenimento, relax. La guida attiva passerà in secondo piano e con essa strumenti come il citato volante e la pedaliera. Si schiuderanno eccezionali prospettive a livello stilistico, consentendo di rivoluzionare il design degli interni o, più semplicemente, di massimizzare abitabilità e capacità di carico sino a raggiungere livelli sconosciuti alle vetture tradizionali.

Per gli utenti, l’abitacolo si affermerà come uno spazio di libertà personale; per noi designer, gli interni saranno il nuovo fulcro progettuale. Il processo creativo inizierà rispondendo a una serie di domande inedite: quali sono le esigenze dei Clienti? Desiderano, ad esempio, lavorare, leggere o dormire in auto? Per quale destinazione d’uso concepiamo le vetture: lunghe percorrenze, utilizzo in città oppure svago nel tempo libero? Che aspetto devono avere gli interni per essere funzionali?

Ci troviamo al cospetto di una vera e propria rivoluzione copernicana, rappresentata dalla transizione dal car design all’experience design, dalla progettazione dall’esterno verso l’interno all’esatto opposto".

"Dall'interno verso l'esterno": altre realtà industriali e Case automobilistiche hanno adottato tale motto da tempo. Perché Audi fa proprio questo orientamento solo ora?

Anas Anas

"Non si tratta di un semplice slogan, bensì di una nuova concezione della mobilità individuale. È un cambio radicale di paradigma. Immaginiamo, ad esempio, una berlina di lusso tradizionale, lunga oltre 5 metri, dotata di superfici vetrate oscurate e vernice nera. Dove siede il Cliente? Al posto di guida? No, molto probabilmente occupa la seduta posteriore destra in configurazione chaise longue e sfrutta l’entertainment di bordo, lasciando all’autista il compito di gestire la vettura. Ebbene, in futuro, quando verrà meno la necessità di guidare l’auto, il Cliente potrà sedere anteriormente, godendo di una visuale eccezionalmente ampia e di soluzioni d’intrattenimento parificabili a un home theatre. Per me, questo è viaggiare in prima classe".

Per "prima classe" intende una soluzione di viaggio simile a quanto praticato dalle compagnie aeree?

"Sì, anche se la mia idea di prima classe è più simile a un jet privato che a un aereo di linea. Il tempo trascorso in auto diventa tempo di assoluta qualità. Niente più display, pulsanti o interruttori, ma ampi spazi e un'atmosfera di benessere. L’auto diventa un terzo spazio abitativo, in aggiunta alla casa e al luogo di lavoro". 

Il "nuovo lusso" ben si sposa con le lunghe distanze. Ma è adattabile anche alle esigenze degli appassionati di auto sportive, alle famiglie o a quanti si muovono prevalentemente nelle grandi città?

"Quando parliamo di mobilità individuale parliamo di personalizzazione. Personalizzazione che in futuro raggiungerà livelli oggi inimmaginabili. Il concetto di prima classe non deve essere unico e universale. Sono anzi fermamente convinto che i modelli di domani differiranno tra loro in misura ben più netta di quanto accade oggi. Il tempo in cui l'auto costituiva un compromesso tra molteplici esigenze, spesso conflittuali, è finito. Le soluzioni all-in-one appartengono a un’epoca giunta ai titoli di coda. In futuro, avremo auto sempre più individualizzabili a livello personale e specifiche per tipologia di utilizzo: vetture votate a uno scopo ben preciso, che si tratti di un breve spostamento all’interno di una metropoli o di un giro veloce in circuito".

Questo inedito approccio può essere interpretato come una profezia o un’anticipazione del futuro?

"Nel 2017 e nel 2019, quando svelammo rispettivamente le concept Audi AI:CON e Audi AI:ME, ci ispirammo a una vision del futuro. Proiettavamo l’idea di vettura a una distanza temporale compresa tra dieci e vent’anni. Ora, diversamente, lavoriamo a progetti che tengono conto di un rapido passaggio alla produzione di serie. A settembre, ad esempio, in occasione dell’IAA di Monaco presenteremo la show car Audi grandsphere. Un’avanguardistica interpretazione della mobilità nel segmento di lusso nonché un esempio di sviluppo stilistico dall’interno verso l’esterno, definendo in primis le linee e le caratteristiche dell’abitacolo in funzione delle esigenze degli utenti e, solo in un secondo momento, il design della carrozzeria".

Foto

Collegate

Pirelli protagonista del Salone di Monaco

Un'auto elettrica su tre esposte nei padiglioni dell'Iaa o sparse nei quartieri di Monaco monta i pneumatici Zero e Scorpion

Pirelli sarà uno dei protagonisti all'Iaa Mobility 2021 di Monaco di Baviera. Le principali case auto del Salone internazionale dell'automobile, infatti, scelgono per le auto più sostenibili i... segue

La ID. Life in anteprima mondiale al Salone di Monaco

Volkswagen presenta la visione di un veicolo elettrico per il segmento B

Con la strategia Accelerate la Volkswagen rende accessibile la mobilità sostenibile del futuro a un pubblico sempre più ampio. Già nel 2025, dunque con due anni di anticipo rispetto a quanto inizialmente pr... segue

Con il Munich motor show l'auto torna in mostra

Primo appuntamento dopo gli anni di stop per covid: il 7 settembre, l'Iaa di Monaco di Baviera. L'erede del Salone di Francoforte è dedicato all'elettrico

Riparte tutto, anche i saloni dell'auto. Dopo la lunga pausa dovuta al covid, tornano gli appuntamenti per gli appassionati di auto. Il primo appuntamento è fissato per martedì 7 settembre 2021 con i... segue

In casa Eni arriva Yoyo

La city car elettrica entra a far parte della flotta Enjoy dal 2022

Eni e Xev, la casa automobilistica fondata a Torino nel 2018, hanno siglato un accordo per la mobilità urbana sostenibile. L'accordo serve a creare l'ecosistema sul quale sviluppare il progetto... segue

Audi grandsphere concept: in prima classe verso il futuro

Debutto al Salone Iaa di Monaco per l’innovativo prototipo elettrico da 721 CV

Audi grandsphere concept, seconda delle tre show car della serie "sphere", interpreta la mobilità del futuro nel segmento di lusso. La guida autonoma di Livello 4 e l'ecosistema digitale di bordo garantiscono... segue

Anteprima mondiale di Cupra UrbanRebel concept

Sarà svelata durante l’evento di pre-inaugurazione del nuovo Cupra city garage a Monaco, in occasione del Salone Internazionale Iaa

Cupra continua a spingersi oltre i limiti con la sua interpretazione più radicale di una urban car elettrica. La racing coniuga elettrificazione pura, sostenibilità e performance con l’emozionante est... segue

Il nuovo Kia Sportage segna un nuovo punto di riferimento nel segmento

La gamma della nuova Sportage si arricchisce di un’inedita versione ibrida plug-in

Kia Europe ha svelato oggi il nuovo Sportage, il cui progetto è stato guidato dall’obiettivo di stabilire nuovi parametri di riferimento nel segmento dei Suv. Il nuovo modello combina un design esterno mo... segue

Bmw prepara lo smoking per il Salone di Monaco

La casa tedesca ha messo in calendario workshop giornalieri su elettromobilità, economia circolare e sostenibilità

Il Gruppo Bmw si prepara in gran spolvero per partecipare al meglio al Salone dell'Auto di Monaco in programma dal 7 al 12 settembre. Il gruppo tedesco ha messo in calendario in occasione di IAA Mobility... segue

Bosch punta alla sicurezza dei veicoli commerciali

Al Motor Show di Monaco l'azienda presenta la sua Vision Zero centrata sull'installazione di dispositivi hi-tech per ridurre gli incidenti dei camion pesanti

Bosch l'aveva annunciata alcuni anni fa. Adesso la sua strategia Vision Zero (Zero emissions, zero stress, zero accidents) sarà al centro della presenza di Bosch allo IAA Mobility di Monaco, dal 7... segue

Apre i battenti il Munich Motor Show

L'Iaa Mobility si svolgerà a Monaco dal 7 al 12 settembre. Previsti oltre 700 espositori fra brand di auto, bici e aziende hi-tech

Aprirà le porte il 7 settembre con l'intervento del cancelliere Angela Merkel il Munich Motor Show 2021, Iaa Mobility. All'interno della manifestazione, oltre alla mostra delle vetture che stanno... segue

Mobilize Limo, la nuova elettrica per taxi ed ncc

Nata dalla jv tra Renault e Jiangling Motors, sarà presentata l'8 settembre in anteprima mondiale al Salone di Monaco

È il risultato della joint-venture creata tra il Gruppo Renault e Jiangling Motors Group nel 2018. Si chiama Mobilize Limo, ed è la berlina a 4 porte lunga 4,67 metri con motorizzazione al 100% elettrica p... segue

Kia sarà elettrica ed elettrificata al primo Iaa mobility di Monaco

Per la prima volta nei suoi 30 anni di storia, il Suv Sportage verrà presentato in versione esclusiva per l’Europa

Kia si concentra sull’elettrificazione al primo Iaa mobility show, che si terrà dal 7 al 12 settembre a Monaco di Baviera. La casa automobilistica coreana presenterà in anteprima mondiale il Suv Sportage ibr... segue

Cupra mostra uno scorcio del concept UrbanRebel

Sarà presentata alla fiere di Monaco la prossima settimana e sarà sul mercato nel 2025

Cupra continua a spingersi oltre i limiti con la sua interpretazione più radicale di una urban elettrica prestazionale. Cupra UrbanRebel Concept coniuga elettrificazione pura, sostenibilità e performance c... segue

La Volkswagen ID.5 Gtx debutterà in versione "mascherata" all’Iaa di Monaco

Una versione quasi definitiva del modello 100% elettrico, sarà esposta con livrea camuffata alla rassegna internazionale

Elegante come una coupé, forte come un Suv e 100% elettrica: a partire dal 7 settembre, la ID.5 GTX in versione concept car "mascherata" è pronta a fare il suo debutto internazionale al Salone dell'auto d... segue

Simili

A14, la Regione e Autostrade incontrano i sindaci del territorio

Per il calendario dei cantieri lungo il tratto autostradale sud

Passato il periodo estivo con lo stop ai lavori, avviato dallo scorso 9 luglio, e constatato che la gestione dei cantieri attuata nei mesi di luglio e agosto da Società Autostrade su suggerimento delle... segue

Autovie Venete, da lunedì sera corsia ridotta sulla Tangenziale di Udine

Chiusura della corsia di marcia dallo svincolo di Basaldella in direzione nord alla cartiera di Romanello

Prosegue il cantiere per la costruzione delle barriere fonoassorbenti nell’area prospiciente l’autostrada A23 nella frazione di Basaldella (comune di Campoformido). A essere interessato dal prossimo int... segue

Domenica Maratona di Roma: prime chiusure al traffico già da domani

Deviate nove linee di bus ed altrettante sospese

Domenica è in programma la Maratona di Roma. Per l'allestimento delle strutture le prime chiusure scatteranno domani in via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza del Colosseo, dalle... segue