info

cancel

directions_boatNautica: in Thailandia Suzuki produce il suo milionesimo fuoribordo

È un modello DF30A nella classica livrea nera

Fincantieri

È un Suzuki DF30A nella classica livrea nera, "Nebular Black", il milionesimo fuoribordo prodotto da Thai Suzuki Motor, consociata di Suzuki Motor Corporation, e fabbrica la cui sede si trova non lontano dalla capitale thailandese Bangkok. Nata nel 1968 per la fabbricazione di motociclette, dal 1999 la Thai Suzuki Motor produce anche fuoribordo Suzuki e oggi la sua produzione comprende 17 modelli di "senza patente". Di questi cinque sono due tempi, a partire da 9,9 fino a 40 HP, e 12 sono quattro tempi, compresi fra 2 e 30 HP, destinati al mercato mondiale, Giappone compreso. Nel complesso la Suzuki Motor Company, in base ai risultati rilevati a fine settembre ha fatto segnare durante i primi nove mesi del 2020 e nel solo settore fuoribordo, una performance del +9% su base annua. A Genova, la compagnia nipponica ha dimostrato quanto sia in fase avanzata la propria evoluzione "green".

Al Salone Nautico era presente con due anteprime. Una di prodotto: il nuovo motore 140 Bg, fratello maggiore del 115 bg che arriverà fra un paio di mesi sul mercato italiano. Primo motore 4 tempi al mondo con tecnologia drive by wire, cioè con comando a guida elettronico. Il Micro Plastic Collector, l'evoluzione rispettosa dell’ambiente dei suoi motori marini sarà disponibile, dal 2021, su tutti i fuoribordo con questo brand. Di cosa si tratta? In poche parole è una nuova tecnologia semplice e geniale: un filtro che raccoglie le microplastiche presenti nell'acqua, permettendo al diportista di pulire il mare dalle microplastiche usando il motore. Non è la prima volta che la società nipponica dimostra di avere a cuore questo argomento, tanto è vero che la novità in questione fa parte di un progetto più ampio di tutela ambientale di oceani, fiumi e laghi che ha preso il nome intrigante ed evocativo di "Suzuki Clean Ocean". Pulizia, pulizia, pulizia: la parola d'ordine è destinata a diventare un mantra.