info

cancel

directions_carCodice della strada, nel 2021 potrebbe calare importo multe

Sarebbe la prima volta dal 1992

Il primo calo in assoluto da 29 anni a questa parte. Il nuovo codice della strada, così come lo conosciamo oggi, esiste ormai dal 1992 e il 2021 dovrebbe far registrare una prima volta inattesa. In effetti, l’importo delle multe stradali per le violazioni di queste norme è destinato a scendere, anche se non di molto. In quasi tre decenni, comunque, non era mai successa una cosa del genere e la ragione è presto detta. L’indice Istat su base biennale è in ribasso e nel caso in cui questa fase calante dovesse proseguire anche a dicembre, le sanzioni amministrative pecuniarie scenderanno ugualmente. Tutto dipende dal terzo comma dell’articolo 195 del codice stesso: in questa parte del testo, infatti, si spiega come la misura delle sanzioni deve essere aggiornata ogni 24 mesi in base agli accertamenti dell’Istituto nazionale di statistica, prendendo spunto dall’indice dei prezzi al consumo per operai e impiegati.

I limiti delle multe vengono modificati ogni due anni, per la precisione il primo dicembre: si seguono criteri ben precisi per l’anno successivo e il calo, anche se non così evidente, sarebbe dietro l’angolo. I numeri citati dall’Asaps (Associazione sostenitori agenti polizia stradale) parlano chiaro, lo scorso mese di ottobre l’indice Istat è aumentato di appena 0,1 punti percentuali su base mensile, mentre su base annua si è registrato un calo dello 0,4%. Online si possono trovare gli aggiornamenti anno per anno che fanno capire quanto un ribasso degli importi delle multe stradali sarebbe una clamorosa eccezione. Ecco qui l’elenco delle variazioni: