info

Transport press agency

directions_carRiforma Codice della Strada: patente e libretto non saranno obbligatori

Il testo è in discussione alla Camera

La riforma del codice della strada sta per entrare nel vivo nel nostro Paese e le indiscrezioni fanno pensare che uno degli obiettivi sia quello di venire incontro agli automobilisti più distratti. Patente di guida e libretto di circolazione potranno essere “dimenticati” senza problemi a casa senza il timore che ci sia una sanzione pecuniaria di importo notevole (come avvenuto finora). Uno dei passaggi del testo normativo che la Camera dei Deputati sta esaminando in questi giorni parla chiaro, in caso di controllo stradale e di un conducente che non è in grado di esibire i due documenti, non ci sarà la multa amministrativa.

Gli agenti delle forze dell’ordine potranno controllare ogni elemento dell’automobilista grazie alla tecnologia, nello specifico tramite una lettura telematica della targa che certificherà le varie verifiche. Nell’ipotesi di una successiva richiesta da parte della polizia alla persona fermata di presentare libretto e patente, si dovrà provvedere in tal senso. Dalla targa si risalirebbe alla regolarità di assicurazione, revisione e documenti, procedendo nel caso con i fermi amministrativi. Poliziotti, carabinieri e vigili dovranno limitarsi a controllare che il conducente abbia i requisiti per guidare, come avviene in diversi Paesi stranieri da cui si sta cercando di trarre spunto per dare vita alla riforma del codice.